lunedì 3 febbraio 2014

Lo straordinario mondo di Gumball


"No, Jean Jaques, io ti credevo una persona seria... Ora ti metti a recensire cartoni di merda per bambini!"
E non mentite. So che qualcuno l'ha pensato.
A parte che io sia una persona seria, ovviamente.
Comunque in questo caso sono serissimo, perché questo Lo straordinario mondo di Gumball è un cartone assurdo. Quando capita in tv lo guardo sempre, e sono addirittura andato a cercare delle puntate su internet perché non ne potevo fare a meno.
E vi assicuro, questo è uno dei cartoni animati più deliranti che mi sia capitato di vedere negli ultimi anni. E non solo... da la merda pure a parecchi anime.
Gumball è un bambino che ha una vita come tanti: scuola, amici, genitori, tante passioni e molte marachelle. Solo che lui è un gatto blu, è figlio di una gatta e un coniglio rosa, ed ha una sorella coniglio e un fratello pesce rosso (!). Il suo poi è un mondo abitato da strani esseri, come delle arachidi viventi, tirannosauri femmina e palloncini antropomorfi.
E le sue ovviamente non possono essere avventure normali, bensì folli e oltre ogni logica.
Non potevo prevedere che un cartone animato simile potesse piacermi tanto, eppure... la combo di umorismo demenziale e di un mondi coerente nella sua assoluta incoerenza ha vinto sulla mia labile psiche dall'equilibrio precario, che è stata ben felice di potersi tuffare in un simile mare di assurdità e nonsense. Perché, veramente, credo sia davvero molto difficile riuscire a trovare uno show umoristico così' geniale e fuori dalle righe, tanto che in alcuni punti sono davvero arrivato a pensare che l'autore, il trentenne Ben Bocquelet, abbia dei seri problemi.
D'altronde, Bocquelet (sceneggiatore di quasi tutti gli episodi) ha ideato la serie prendendo tutti i personaggi che la Cartoon Network aveva originariamente ideato per delle pubblicità e poi scartati, immettendoli in un'ambientazione scolastica. E già l'assurdità di una simile genesi la spiega lunga su come abbiano potuto vedere la luce alcuni episodi...
La cosa che però mi ha davvero colpito di questa seria e lo sperimentalismo animato. Perché a differenza dei vari Fantagenitori di turno, qui non ci si basa su delle (mediocri) preimpostate animazioni, no, si cerca l'effetto più assurdo e deviante di tutto. Basti pensare che la maggior parte degli sfondi sono presi dalla realtà mediante delle fotografie, mentre altri sono reati con una verosimiglianza tale da rasentare l'incredibile. I personaggi poi non sono animati tutti nella stessa maniera, infatti se la maggior parte (come Gumball e la sua famiglia) sono animati con una classica ma nitidissima animazione manuale, alcuni sono stati fatti col pc, con la carta o addirittura in stop-motion, se non con delle marionette.
Per dirvi, una delle compagne di classe del protagonista è il mento di uno degli animatori ripreso la contrario. E non sto scherzando, vedere qui sotto per credere.
Dal canto mio, quindi, le avventure di Gumball e Darwin sono pienamente promosse. Spero che gli ideatori non esauriscano in fretta le idee, perché sarebbe davvero triste vedere decadere un cartone folle e geniale come questo!

3 commenti:

  1. Ciao! Grazie per essere passato sul mio blog! Mi fa piacere che ti sia piaciuto. Ho dato una sbirciatina al tuo profilo Google Plus, anche se in realtà volevo vedere che blog gestivi...e ne hai addirittura tre!
    Anche a me come avrai già capito Gumball piace molto (mi piace anche molto l'episodio "The Words", lascia perdere la mia recensione negativa, l'ho rivisto quell'episodio e l'ho adorato).
    Hai detto che il creatore ha seri problemi? Pensa io quando avevo iniziato a vedere Gumball avevo 18 anni (ora ne ho 20) e mi vergognavo ancora a vedere i cartoni in pubblico, quindi quando qualcuno si avvicinava dicevo: "è un cartone drogato". e in effetti lo è (in senso positivo ovviamente). Comunque il mio episodio preferito è "Scemo per un giorno" e in generale mi piace il fatto che per essere un cartone che guardano anche i bambini, è pieno di violenza slapstick e surrealismo! E il tuo episodio preferito? :)
    P.S.: ora mi leggo gli altri post di questo e di recensioni ribelli!
    P.S.: conosci Tripadvisor?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti faccio mille ringraziamenti per il tuo commento :) purtroppo non mi è stato segnalato dalla mail, quindi ho un po' tardato a rispondere per questo motivo. Chiedo venia!
      Del mio episodio preferito non ricordo il titolo, ma era quello dove Gumball veniva posseduto dal fantasmino che voleva provare l'ebbrezza del mangiare. Assurdo e demenziale come piace a me :)
      Leggi pure e commenta, a me fa solo infinitamente piacere! E purtroppo no, non conosco Tripadvisor...

      Elimina
    2. E,10 giorni dopo,....ti risposi anch'io xDDDDDDDDDDD
      Nessun problema, comunque!
      L'episodio di cui parli si intitola "Il fantasma" ed è uno di quegli episodi che ho saputo apprezzare meglio alla seconda visione (come anche l'episodio di Darwin che dice la verità cantando. All'inizio non mi era piaciuto tanto, ma poi l'ho rivisto e l'ho riapprezzato).
      Non conosci Tripadvisor? Tranquillo! Comunque sia, nel mio blog, nella sezione "Contatti", c'è un link che porta al mio account di tripadvisor.
      Eccolo qui:http://www.tripadvisor.it/members-reviews/flacthe
      A presto!

      Elimina

Ragazzi, commenti e giudizi fanno sempre piacere, ma ricordatevi di non lasciare a casa l'educazione :) e se offendete, fatelo con garbo <3